Pantoloc Control 20mg 7 Compresse

Nome prodotto:

Pantoloc Control 20mg 7 Compresse

7,10 €
Disponibilità:
Disponibile
SKU:
039622016
Breve descrizione

Pantoloc Control 20mg 7 Compresse si usa nel trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (per esempio pirosi, rigurgito acido) negli adulti.

Personalizza il prodotto
*
Qtà:
*
* Campi obbligatori

Pantoloc Control 20mg 7 Compresse

Principio attivo:  20 mg di pantoprazolo

Eccipienti: Stearato di calcio, Cellulosa microcristallina, Crospovidone (tipo A), Idrossipropilcellulosa (tipo EXF), Carbonato di sodio anidro, Silice colloidale anidra

Eccipienti Rivestimento: Ipromellosa, Ossido di ferro giallo (E 172), Macrogol 400, Acido metacrilico-etile acrilato copolimero (1:1), Polisorbato 80, Ponceau 4R lacca di alluminio (E 124), Lacca di alluminio giallo chinolina (E 104), Sodio laurilsolfato, Biossido di titanio (E 171), Trietilcitrato.

Indicazioni

Trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (per esempio pirosi, rigurgito acido) negli adulti.

Posologia

La dose raccomandata di Pantoloc Control Compresse  e' 20 mg di pantoprazolo (una compressa) al giorno. Puo' essere necessario assumere le compresse per 2-3 giorni consecutivi per ottenere un miglioramento dei sintomi. Una volta raggiunta la completa guarigione dai sintomi, il trattamento deve essere sospeso. Il trattamento non deve superare le 4 settimane senza la preventiva consulenza medica. Nei pazienti anziani o nei pazienti con compromissione della funzionalita' renale o epatica non e' necessario alcun aggiustamento della dose.

Uso pediatrico: l'uso del prodotto non e' raccomandato nei bambini e negli adolescenti sotto i 18 anni, a causa dell'insufficienza di dati sulla sua sicurezza ed efficacia.

Le compresse non devono essere masticate ne' frantumate e devono essere deglutite intere con del liquido prima di un pasto.

 

Controindicazioni

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri eccipienti elencati; somministrazione contemporanea con atazanavir.

Avvertenze

I pazienti devono essere istruiti affinche' si rivolgano al proprio medico se: soffrono di perdita di peso involontaria, anemia, sanguinamento gastrointestinale, disfagia, vomito persistente o vomito con sangue, poiche' il medicinale puo' alleviare i sintomi e ritardare la diagnosi di un altro grave disturbo. In questi casi, deve essere esclusa una forma maligna; hanno sofferto in precedenza di ulcere gastriche o hanno subito interventi chirurgici gastrointestinali; sono in trattamento sintomatico continuo per l'indigestione o per la pirosi da 4 settimane o piu'; soffrono di ittero, compromissione epatica o malattia epatica; soffrono di una qualsiasi altra grave patologia che compromette il benessere generale; hanno piu' di 55 anni in presenza di sintomi nuovi o cambiati di recente.

 

I pazienti con sintomi ricorrenti cronici di indigestione o pirosi devono consultare il loro medico a intervalli regolari. Seguire in particolare i pazienti di oltre 55 anni che assumono quotidianamente qualsiasi medicinale da banco per l'indigestione o la pirosi. I pazienti non devono assumere contemporaneamente alcun altro inibitore della pompa protonica o antagonista H2.

 

I pazienti che devono essere sottoposti ad endoscopia o a test del respiro (UBT) devono consultare il medico prima di assumere questo medicinale. I pazienti devono essere avvertiti che le compresse non hanno lo scopo di fornire un sollievo immediato. I pazienti possono iniziare ad avvertire un miglioramento dei sintomi dopo circa un giorno di trattamento con pantoprazolo, ma puo' essere necessario assumerlo per 7 giorni per ottenere un controllo completo della pirosi. I pazienti non devono assumere pantoprazolo come farmaco preventivo.

 

Una diminuzione dell'acidita' gastrica dovuta a qualsiasi motivo, compreso l'uso di inibitori della pompa protonica, aumenta la conta gastrica dei batteri normalmente presenti nel tratto gastrointestinale. Il trattamento con prodotti medicinali che riducono l'acidita' provoca un leggero aumento del rischio di infezioni gastrointestinali come Salmonella, Campylobacter o C. difficile. Questo prodotto medicinale contiene l'agente colorante Ponceau 4R lacca di alluminio, che puo' causare reazioni allergiche.

 

Gravidanza e allattamento

Non vi sono dati adeguati riguardanti l'uso di pantoprazolo nelle donne in gravidanza. Gli studi condotti sugli animali hanno dimostrato tossicita' riproduttiva. Gli studi preclinici non hanno rivelato segni di compromissione della fertilita' o di effetti teratogeni. Il rischio potenziale per gli esseri umani non e' noto. Questo medicinale non deve essere usato in gravidanza. Non e' noto se pantoprazolo venga escreto o meno nel latte umano.

Gli studi sugli animali hanno dimostrato l'escrezione di pantoprazolo nel latte materno. Questo medicinale non deve essere usato durante l'allattamento al seno. Non c'e' evidenza di compromissione della fertilita' in seguito alla somministrazione di pantoprazolo in studi animali.

 

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.