GlaxoSmithKline Venoruton 1000mg 30 Bustine

Nome prodotto:

GlaxoSmithKline Venoruton 1000mg 30 Bustine

15,90 €
Disponibilità:
Disponibile
SKU:
017076074
Breve descrizione

GlaxoSmithKline Venoruton 1000mg 30 Bustine  è un farmaco con effetto vasoprotettore a base di oxerutina, una sostanza ottenuta dai fiori e dalle foglie della Sophora Japonica.

Personalizza il prodotto
*
Qtà:
*
* Campi obbligatori

GlaxoSmithKline Venoruton 1000mg 30 Bustine 

Principio attivo: Oxerutina 1000 mg.
Eccipienti: mannitolo; saccarina sodica; acido citrico.

Indicazioni

Trattamento dei sintomi correlati all’insufficienza venosa; stati di fragilità capillare.

Posologia e modo di somministrazione

  • Da 2 a 3 bustine al giorno, a seconda della gravità del sintomo
  • Il contenuto di ogni bustina di granulato va sciolto accuratamente in un po' d'acqua e assunto prima o durante i pasti
  • La posologia puo' essere aumentata in caso di necessita'


Controindicazioni

  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico
  • Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini
  • Gravidanza e allattamento
  • La sicurezza del farmaco in gravidanza non è stata determinata, pertanto è opportuno non somministrare il prodotto durante la gravidanza
  • Non esistono preclusioni all'uso del preparato durante l'allattamento

Meccanismo d'azione

L’oxerutina [O‑(beta‑idrossietil)‑rutosidea], principio attivo contenuto nel Venoruton, appartiene alla famiglia dei flavonoidi e per le sue caratteristiche molecolari, possiede azione antiossidante.
È stato inoltre dimostrato che ha tropismo per l’endotelio venoso.
La sua presenza a livello capillare consente, specie quando in presenza di insufficienza venosa la diminuita velocità del sangue induce ipossia locale, di antagonizzare ed intercettare i radicali liberi presenti.
Questi ultimi sono noti per essere in grado di causare danno cellulare, punto di partenza per l’adesione dei granulociti neutrofili all’endotelio con innesco della reazione infiammatoria cui consegue l’aumento della permeabilità capillare e la formazione di edema negli arti inferiori.
L’azione antiossidante dell’oxerutina sulla membrana delle cellule dell’endotelio e sugli eritrociti nel microcircolo nonché l’effetto inibitorio sulla lipossigenasi dei neutrofili sono associati alla diminuzione della permeabilità capillare, con riduzione della formazione di edema, ad un ridotto stimolo all’adesione all’endotelio per i granulociti neutrofili e le piastrine ed al ripristino delle caratteristiche reologiche dei globuli rossi a livello capillare.
In particolare questi ultimi fenomeni sono correlati con i dimostrati miglioramenti della situazione di ossigenazione locale e del tono venoso.
Le proprietà farmacodinamiche specifiche dell’oxerutina sono trasferibili pertanto anche a sindromi con patogenesi analoga a quella dell’insufficienza venosa come quella del plesso emorroidario.

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.